lunedì 23 agosto 2010

Odio facebook

E' con un po' di soddisfazione che leggo quest'articolo su La Stampa in risposta al controverso lancio di Wired sulla morte del web, sul quale, fra le altre cose si legge: "(...) è stata l'ascesa di piattaforme chiuse come Facebook, che hanno abituato le persone a una versione semplificata e supervisionata dall'alto dell'esperienza di navigazione" a contribuire alla crescita di sistemi chiusi e proprietari che sono la negazione stessa del web.
A me questo basta a giustificare l'immagine e il titolo del post e soprattutto a dare più senso ad una assenza: la mia.

Nessun commento:

Posta un commento