domenica 13 novembre 2011

Citazioni: sulla scuola, sul momento e non solo

Ritorno, dopo tanto tempo su questo blog, con uno dei miei interventi preferiti. la citazione.
Questa volta è un passo di un articolo dal titolo "Politica: qui si parrà la tua nobilitate", una sorta di invettiva, dell'ottima Mila Spicola, Blogger del "L'Unità".

(...) Non saranno due banchi in meno in una scuola o le pagelle dei miei alunni on line a salvare le sorti dell’Italia. Abbiamo visto a cosa ci hanno condotto i tagli nella scuola: al disastro nelle vite future dei nostri ragazzi senza vantaggio alcuno per le casse dello Stato.

A cosa è servito il disastro accumulato tra i banchi in questi 3 anni?

A chi è servito? A tenere qualche giorno in più davanti le telecamere un ministro dell’Istruzione pappagallino balbettante e impreparato?

A chi è servito? A te tabaccaio che forse hai pagato meno tasse ma il tuo negozio è vuoto?

A te dentista che evadi bellamente ma ti scarseggiano i clienti?

A te commerciante, avvocato, parrucchiere? E chi viene a tagliarsi i capelli oggi? A che serve pagare qualche centinaia di euro in meno se poi abbassate la saracinesca e trovate un paese in rovina?

A chi è servito? Alla vecchietta pensionata che la domenica mattina mette sul primo canale a massimo volume la Santa Messa e si batte il petto contro i Comunisti, Dio ci scansi e liberi? E poi al pomeriggio si ritrova con qualche spicciolo, sempre di meno, da regalare al nipotino.
Sempre più incattivito, più maleducato, più tracotante? (...)

Nessun commento:

Posta un commento